Curiosità

Questa parte della Città Vecchia di Breslavia è una delle più interessanti. Si tratta della Via delle Antiche Macellerie.

Originariamente ospitava punti vendita di carne fresca. Queste ultime non erano vere e proprie macellerie in quanto la macellazione aveva luogo nei pressi del fiume Oder piuttosto erano vecchie bancarelle in cui si vendeva carne. Esse peraltro non erano fisse ma si potevano spostare. Proprio da ciò deriva il nome di questo luogo, cioè dalla parola “jatka” – “jechać” – andare.

Antiche MacellerieGli “Jatki” esistono dal XIII secolo e ovviamente allora il loro aspetto era diverso. Sulla via erano collocate 42 costruzioni in legno. Ogni punto vendita aveva 3 m di larghezza e 10 m di profondità.

Il vicolo era chiuso da entrambi i lati da porte ogivali e al centro passava la grondaia di pietra ancora oggi visibile, tramite la quale si scaricavano le acque sporche. I mercanti non solo lavoravano in questa zona, ma vi abitavano anche. Con il tempo è aumentato il numero dei negozi e anche la loro grandezza, tanto che alcuni palazzi sono arrivati a 5 piani. Durante la seconda guerra mondiale la stragrande maggioranza degli edifici fu pesantemente danneggiata. Ne rimasero in piedi solo 12. Nel 1951 iniziarono i lavori di ricostruzione. Attualmente ai piani terra ci sono piccoli negozi e gallerie d’arte, ai piani superiori appartamenti. Si sono conservati nel loro aspetto originale solo due edifici: il n. 1 e il n. 2.

Recentemente la città ha investito ben 4 milioni di zloty, grazie a questo importante intervento pubblico oggi sembra che lungo questa via il tempo si sia fermato.

Oggi passeggiando attraverso un passaggio interno coperto e lastricato con sampietrini si può respirare un’atmosfera medievale che alcuni dicono somigli un po’ a quella della Toscana. Forse è più simile a quella umbra … 🙂

Nel 1997 è stato realizzato il Monumento in memoria degli animali da macello, in polacco “Pomnik Pamięci Zwierząt Rzeźnych”. Si tratta di un gruppo di animali di bronzo: una capra, un gallo, un coniglio, un’oca con un uovo e un maiale. Le sculture ricordano ovviamente la funzione che ha avuto negli anni questa zona della città. Gnomo Antiche MacellerieAccanto al monumento vi è una lapide in cui è impressa la scritta “In onore degli Animali da macello”. Gli autori delle sculture hanno cercato di essere al massimo realisti nella loro rappresentazione. Addirittura tra le pietre si possono vedere tre piccole palline di bronzo, forse rappresentano gli escrementi degli animali.

Vicino all’ingresso c’è una targa, posta dietro una griglia, “In onore delle semplici opere matematiche” (1+1=2)… L’autore è l’artista locale Eugeniusz Geta-Stankiewicz. E’ davvero particolare il fatto che l’atto di inaugurazione si ripete ogni anno il 21 dicembre e dura 7 minuti 🙂

Attenzione a tutti gli amanti degli gnomi di Breslavia! Recentemente si è trasferito qui un nuovo gnomo, il macellaio che regge una mannaia e un pezzo di carne con l’osso. Provate a trovarlo! Come da tradizione non è grandissimo…

 

Curiosità

Visitando questa parte della città, se ci reca all’angolo nord-est del Palazzo che si trova in ul. Malarska (angolo con Odrzańska), si possono ammirare contemporaneamente tre piazze del centro: Rynek, plac Solny, plac Nowy Targù. È l’unico posto di Breslavia che consente al visitatore di godere di questa meravigliosa vista!
 

Scultura in Memioria degli Animali